Nato a Trieste il 28/10/1910 e morto a Padova il 23/10/2003, ha insegnato per oltre quarant’anni Fisica teorica presso l’Istituto di Fisica dell’Università’ di Padova, quindi, dall’istituzione della Laurea in Astronomia nell’anno 1968, Astrofisica teorica presso l’Istituto di Astronomia della medesima Università. Può essere considerato uno dei massimi fautori dello sviluppo dell’Istituto di Fisica di Padova ed, in generale, della Fisica italiana del dopoguerra. È stato membro di varie, prestigiose Accademie tra cui l’Accademia Pontificia delle Scienze e quella Patavina della città di Padova. Già insignito del Premio nazionale per la Fisica dal Presidente della Repubblica, ha ricevuto nel 1998 il Diploma di Medaglia d’oro ai Benemeriti della Scienza e della Cultura offerto ancora dal Presidente della Repubblica. Oltre ad una estesissima produzione scientifica che spazia dalle particelle elementari alla cosmologia includendo l’evoluzione stellare, la formazione del sistema solare e la dinamica delle galassie, ha scritto varie opere di altissimo livello dedicate all’approfondimento del rapporto tra Scienza da un lato e Metafisica dall’altro, proponendo, quale visione unitaria a superamento di questo pseudo contrasto, il substrato metafisico che proviene comunitariamente da tutte le grandi religioni tradizionali: Scienza e Metafisica. Uno pseudo contrasto tra due domini complementari, 1997; Semi del Verbo nelle grandi Religioni tradizionali, 2000. Presso questa editrice ha già pubblicato, oltre il presente volume, Sum, ergo cogito. Dalle fonti della conoscenza alla teologia della natura, ed è in preparazione l’opera Dai Veda a Cristo.

I SUOI LIBRI