Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

GENESI E BIG BANG – Incontro con il Prof. Piero Benvenuti

19 ottobre 2018 @ 20:30 - 22:30

Incontro con il Prof. PIERO BENVENUTI, astrofisico, Segretario Generale dell’Unione Astronomica Internazionale (IAU), Consultore del Pontificio Consiglio della Cultura

Conferenza sul tema
GENESI E BIG BANG
La nuova Cosmologia bussa alla porta della Teologia e della Filosofia

VENERDI’ 19 OTTOBRE 2018 – SALA AFRICA – MISSIONARI COMBONIANI
Vicolo Pozzo 1 – 37129 Verona

Con il patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri di Verona

In occasione della presentazione del volume
IL COSMO COME RIVELAZIONE. Una nuova storia sacra per l’umanità
A cura di Claudia Fanti e José Maria Vigil
Gabrielli editori 2018

Oltre al relatore Prof. Piero Benvenuti, interverrà la curatrice del volume, dott.ssa CLAUDIA FANTI

Nel 1600 con Galilei e Newton nasceva la nuova Fisica che prometteva di descrivere tutto il mondo reale attraverso inoppugnabili modelli matematici. Conseguentemente la Filosofia e la Teologia (quest’ultima in modo traumatico con il processo a Galileo), abbandonavano gradualmente la Filosofia della Natura, convinte che il tema fosse ormai ambito esclusivo della nuova Scienza.
Così l’umanità rimaneva orfana di una cosmologia che rappresentasse in modo razionale e soddisfacente la crescente immensità dell’universo. Solo di recente, negli ultimi decenni, la scienza moderna è riuscita ad offrire una visione unitaria e razionale dell’universo e della sua storia evolutiva. Dalle iniziali scoperte di Lemaître e Hubble, dopo quasi un secolo di entusiasmanti nuove ricerche, il modello cosmologico si è saldamente affermato e ha definitivamente eliminato ipotesi non più sostenibili. Si tratta di una svolta epocale, che potremmo definire il completamento della rivoluzione Copernicana.
Tuttavia, in assenza di una cosmologia credibile, la filosofia e la teologia, e quindi la Tradizione cristiana e il suo Magistero, hanno continuato a svilupparsi sulla base dell’unica concezione del mondo allora disponibile e la drammatica separazione tra pensiero scientifico e pensiero umanistico, iniziata proprio con la rivoluzione Copernicana, non ha aiutato a comprendere la portata universale del cambiamento in atto. Per questo motivo, molte formulazioni dei dogmi di fede sono diventate oggi incomprensibili e rischiano di trasformarsi in un insostenibile fardello per gli uomini di scienza (e non solo loro) che vogliono diffondere il messaggio evangelico senza dover abiurare la loro conoscenza scientifica del reale.
La raccolta di scritti teologici “Il cosmo come rivelazione. Una nuova storia sacra per l’umanità” a cura di José M. Vigil e Claudia Fanti (Gabrielli editori 2018) è pertanto un tentativo coraggioso ed innovativo di utilizzare le caratteristiche fondamentali del modello cosmologico attuale per una migliore comprensione del nostro rapporto con la realtà sensibile e con Dio.

PIERO BENVENUTI (1946) Si interessa attivamente del dialogo tra Scienza e Teologia. È docente del Corso “Creazione ed evoluzione” presso la Facoltà Teologica del Triveneto di Padova. Nel 2011 è stato nominato da S.S. Benedetto XVI Consultore del Pontificio Consiglio della Cultura.
Si è laureato in Fisica nel 1970 presso l’Università di Padova e ha iniziato la sua attività professionale come Astronomo presso l’Osservatorio di Asiago nel 1970.
È stato responsabile scientifico, per l’Agenzia Spaziale Europea, dei progetti IUE (International Ultraviolet Explorer) e HST (Hubble Space Telescope). È stato Presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e membro del Consiglio di Amministrazione dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana). È Professore Emerito di Astrofisica dell’Università di Padova, presso la quale ha tenuto i corsi di “Astrofisica delle alte energie”, di “Storia dell’Astronomia” e di “Astronomia” per matematici. Nel 2015 è stato nominato Segretario Generale dell’Unione Astronomica Internazionale (IAU). È autore di oltre 150 articoli scientifici e di numerosi scritti divulgativi. Tra i suoi libri recenti sul tema Scienza-Fede: “In saecula saeculorum – Il tempo della fisica e il tempo dello spirito”, “Contempla il cielo e osserva – Un confronto tra teologia e scienza”, “Genesi e Big-bang – Parallele convergenti”, “Dall’atomo all’io”. Collabora regolarmente con i quotidiani Avvenire e Osservatore Romano.

CLAUDIA FANTI è giornalista, scrive da più di 20 anni sul settimanale Adista, collabora con “il manifesto” e con altre testate. Esperta di movimenti ecclesiali e sociali dell’America Latina e di ecoteologia, è co-fondatrice dell’Associazione Amig@s Movimento Senza Terra Italia e co-curatrice dell’edizione italiana dei Testi dell’Agenda Latinoamericana.

INGRESSO LIBERO

Dettagli

Data:
19 ottobre 2018
Ora:
20:30 - 22:30
Categoria Evento:
Tag Evento:
, ,

Luogo

Sala Africa dei Missionari Comboniani
Vicolo Pozzo, 1
VERONA, VR 37129 Italia
+ Google Maps
Scrivici

Potete inviarci una e-mail, vi risponderemo al più presto.

0

Privacy Preference Center

Analitici

Utilizzati per avere statistiche in modo anonimo.

GAPS, NID
__utm.gif, collect, _gat, __utma, __utmb, __utmc,__utmt, __utmz, _ga, r/collect

Funzionamento Sito

Per gestire i commenti e i dati di sessione di Wordpress

comment_cookie,PHPSESSID, CookieConsent, _iub_cs-495958

Marketing

csrftoken,SESS#
fr

Festival - FestiValpolicella, Gabrielli editori VeronaJacqueline Straub - Autrice del libro: Giovane cattolica donna - Perché voglio diventare prete - Casa Editrice Gabrielli Editori Verona