Dema: una vita donata

Ademir Alfeu Federicci - Un grido dall'Amazzonia

 13,00



Autore: a cura di Vincenzo Zambello
prefazione di Matteo Zuppi
ISBN: 978-88-6099-403-5
Pagine: 144
Formato: 14 x 21
Anno: 2019
Anteprima:

Descrizione

In questo libro ricordiamo Ademir Alfeu Federicci, Dema, coordinatore del Movimento per lo Sviluppo della Transamazzonica e Xingú (MDTX), assassinato nella sua residenza il 25 agosto 2001. Un uomo semplice, agricoltore, migrante, politico, con una bella famiglia; sempre di buon umore. Ha saputo coniugare “fede e vita” come la gente umile che mangia sempre “riso e fagioli”.
Lui stesso si presenta: «Sono un agricoltore e ho fatto solo le elementari; ho imparato alla scuola della vita».
Viviamo un’epoca di grandi trasformazioni che segneranno per sempre il futuro dell’Amazzonia e del pianeta, la madre terra. Quale sarà la nostra risposta davanti a questa grande sfida? È stato celebrato un Sinodo per l’Amazzonia perché tutti si prendano cura di questa immensa terra bagnata dalle acque, attraversata dalla foresta, abitata da popoli indigeni in via di estinzione. Scrive il vescovo della Prelatura dello Xingù, dom Erwin Krautler: «I popoli indigeni sono eredi di una sapienza millenaria, di un profondo rispetto per l’ambiente, di un vero amore alla terra nella quale vivono in comunità, dove riposano i loro antenati […] abbiamo in comune lo stesso sogno: “Uma terra sem males” (una terra senza mali), dove tutti possano vivere in pace come fratelli e sorelle, figli dello stesso Padre».

Matteo Zuppi nella sua Prefazione spiega come questo testo faccia capire “che la vita ha senso solo se la si dona: famiglia, lavoro, politica, vita ecclesiale. Ogni dono porta frutto e, tutt’ora, ciò che Dema ha seminato sta continuando a crescere in quella terra brasiliana così bella e così martoriata. Il Sinodo per l’Amazzonia nasce da tante persone così che aiutano tutta la Chiesa a non accontentarsi di guardare da lontano, a non chiudersi nell’indifferenza o nella mediocrità per cui i problemi appaiono sempre troppo grandi, ma a scegliere la via dell’impegno evangelico di promozione umana”.

Il rivoluzionario Dema ha fatto la sua parte. Suor Dorothy è stata interrata come semente, insieme a tante altre donne. E noi, cosa faremo?

con la testimonianza di SUOR DOROTHY MAE STANG

Scrivici

Potete inviarci una e-mail, vi risponderemo al più presto.

0

Privacy Preference Center

Analitici

Utilizzati per avere statistiche in modo anonimo.

GAPS, NID
__utm.gif, collect, _gat, __utma, __utmb, __utmc,__utmt, __utmz, _ga, r/collect

Funzionamento Sito

Per gestire i commenti e i dati di sessione di Wordpress

comment_cookie,PHPSESSID, CookieConsent, _iub_cs-495958

Marketing

csrftoken,SESS#
fr