Autonomia della città dell’uomo e religione

Marsilio da Padova

 15,00




ISBN:
Pagine: 226
Formato: 14 x 21
Anno: 2004
Anteprima:

Descrizione

Attraverso un lavoro paziente e misurato, viene ricostruito nel presente libro il contesto in cui si sviluppa e prende forma il pensiero di Marsilio da Padova. L’Autore, Gianfranco Maglio, collega pienamente Marsilio al suo tempo e ne sviscera il pensiero come componente legata alla filosofia medievale, con i suoi travagli e le sue antitesi, ma anche con la coerente unitarietà delle tematiche di fondo. Marsilio manifesta un’autentica religiosità e si lega a quel disegno di una Chiesa sempre da riformare che lo spirito francescano aveva, con veemenza, sottolineato. Ne conseguono due messaggi validi anche per i nostri tempi: la fondazione di una ragionevole autonomia della politica, come cura della città dell’uomo e delle sue questioni; la ricerca di un cristianesimo senza aggettivi che coincide con la progressiva spoliazione da tutti quei privilegi, politici e mondani, che si tramutano facilmente in catene, a salvaguardia della libertà e della dignità del cristiano. (Dalla Prefazione di Giuseppe Goisis)

Marsilio dei Mainardini nasce a Padova attorno al 1280 (la sua esatta data di nascita non è conosciuta). Figlio di un notaio, compie nella città natale i suoi primi studi per poi trasferirsi a Parigi dove frequenta la Facoltà delle Arti. Negli anni 1312-1313 è rettore dell’Università di Parigi e nello stesso periodo svolge certamente studi approfonditi di medicina e di scienza naturale. Nel 1324 porta a termine la sua opera maggiore: il Defensor Pacis. Il libro viene presto condannato dal Papa e Marsilio, scomunicato e dichiarato eretico nel 1327, è costretto a rifugiarsi presso l’imperatore Ludovico il Bavaro con l’amico Giovanni di Jandun ed alcuni esponenti francescani dell’ala “spirituale”. Da questo momento in poi Marsilio segue le vicende della politica di Ludovico nella dura lotta contro la “plenitudo potestatis” del Papa contribuendo, sia direttamente che indirettamente, alla stesura e diffusione di importanti documenti filo-imperiali, mai disgiunti dalla riaffermata necessità di recuperare i valori evangelici nella loro purezza. Muore probabilmente a Monaco di Baviera tra la fine del 1342 ed i primi mesi del 1343.

Informazioni aggiuntive

Autore

Anno di Pubblicazione

Formato

Pagine

Argomento

Colore

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Autonomia della città dell’uomo e religione”
Scrivici

Potete inviarci una e-mail, vi risponderemo al più presto.

0

Privacy Preference Center

Analitici

Utilizzati per avere statistiche in modo anonimo.

GAPS, NID
__utm.gif, collect, _gat, __utma, __utmb, __utmc,__utmt, __utmz, _ga, r/collect

Funzionamento Sito

Per gestire i commenti e i dati di sessione di Wordpress

comment_cookie,PHPSESSID, CookieConsent, _iub_cs-495958

Marketing

csrftoken,SESS#
fr