Le ragioni del cielo

Speranze e utopie della nostra storia

 11,00 16,00

Volume prenotabile.

Le interviste di Stefano Zecchi ci raccontano le “ragioni del cielo” di cui sono impastate le speranze e le utopie della “nostra storia”.



Autore: Stefano Zecchi
Prefazione di Brunetto Salvarani, Postfazione di Mariano Borgognoni
ISBN: 978-88-6099-572-8
Pagine: 176
Formato: 14 x 21
Anno: 2024
Anteprima: Disponibile

Descrizione

“Le ragioni del cielo. Speranze e utopie della nostra storia”, le interviste di Stefano Zecchi in un libro

Stefano Zecchi è definito da Brunetto Salvarani nella sua prefazione un “rabdomante della memoria” e i dialoghi raccolti in questo libro lo dimostrano. Con uno sguardo vasto e appassionato, l’autore è in linea con il pensiero di papa Francesco quando questi chiede di non restare indifferenti di fronte alla barbarie diffusa. Le interviste – pur intrise di attualità – ci aiutano a evitare il rischio di una memoria puramente enfatica e innocua. Vi è il coraggio della memoria, non il culto.
Di coraggio e impegno sono testimoni i protagonisti intervistati da Zecchi, animatori della Chiesa, della spiritualità più largamente intesa, del volontariato, della politica, della cultura, dell’informazione. Formando un ventaglio, ci raccontano le “ragioni del cielo” di cui sono impastate le speranze e le utopie della “nostra storia”. Come afferma il direttore di “Rocca” Mariano Borgognoni nella postfazione, si coglie lungo tutto il libro «la passione del fare cose buone e la ricerca di percorsi nuovi capaci di dare risposte efficaci al desiderio, comunque presente, di giustizia e di prossimità».

«Non è facile guardare il mondo, di questi tempi; tanto più nell’attuale cambiamento d’epoca, come lo chiama da anni papa Francesco. La barbarie diffusa nasconde fino a soffocare quel poco o tanto di bello e positivo che pure esiste, ma che fa fatica a emergere. Ecco perché, di regola, ci accontentiamo di vedere quanto sta succeden­do, senza parteciparvi e fino ad augurarci semplicemente che tutto finisca, il prima possibile» (Dalla Prefazione di Brunetto Salvarani)

Indice del libro

Prefazione – STEFANO, IL RABDOMANTE DELLA MEMORIA, Brunetto Salvarani

INTRODUZIONE

FARE DESERTO NELLA CITTÀ. Alla ricerca del Silenzio, Alessandro Barban, Antonella Lumini, Alfredo Jacopozzi

RISCOPRIRE LA BELLEZZA DI AMARE, Guidalberto Bormolini

FRATERNITÀ POSSIBILE, Christian Carlassare 

HO CERCATO SEMPRE DI STARE DALLA PARTE DEI POVERI, Luca Casarini

RIMETTERE AL CENTRO L’UMANO, Pierluigi Castagnetti

POLITICA, CON LA MAIUSCOLA, Vannino Chiti

DON LORENZO MILANI, Adele Corradi

SONO UNO CHE DEFINISCE SE STESSO: UN LETTORE, Erri De Luca

SIAMO UN’UNICA GRANDE FAMIGLIA UMANA, Don Mattia Ferrari

PADRE ERNESTO BALDUCCI, Corrado Formigli

APPARTENERE VUOL DIRE SENTIRSI PIÙ UMANI, Sandra Gesualdi

DALLA “PORTA DEL CIELO”, Bernardo Gianni

COS’È PER ME SPIRITUALITA’, Vito Mancuso

PER UN’ETICA DELLA PAROLA, Luciano Manicardi

VANGELO E COSTITUZIONE, Tomaso Montanari

LIDIA MENAPACE, STORIA DI UN’AMICIZIA, Ileana Montini

RIDARE FORZA E PROFONDITÀ ALLA PAROLA, Moni Ovadia

LA VITA, UN MIRACOLO QUOTIDIANO, Paolo Ricca

QUELLO CHE SERVE PRIMA DI TUTTO È LA CONSAPEVOLEZZA, Nello Scavo

LA SPERANZA CI SPINGE A CERCARE LE CHIAVI DELLA PACE, Matteo Zuppi

POSTFAZIONE, Mariano Borgognoni, direttore di “Rocca”

Informazioni aggiuntive

Formato

,

Potrebbe piacerti anche…

Scrivici

Potete inviarci una e-mail, vi risponderemo al più presto.

0

Privacy Preference Center

Bruno Mori, L'implosione di una religione